Uccelli infestanti: perché sono un problema per le nostre città

I centri urbani di ogni dimensione, ma soprattutto quelli più grandi e con la maggior popolazione, vivono quasi costantemente un problema di infestazione da parte di svariati tipi di animali, dai parassiti come gli insetti, a mammiferi come topi e ratti che proliferano nelle fogne, fino a stormi di uccelli come corvi, piccioni e gabbiani. E come si occupa di disinfestazione dagli insetti e di derattizzazione, una città sana deve preoccuparsi dell’allontanamento uccelli, per evitare i rischi considerevoli che derivano dalla loro eccessiva presenza.

Molti uccelli infatti trovano ambiente favorevole nelle città per via del degrado ambientale, che offre loro grande abbondanza di cibo, un numero straordinario di rifugi per la nidificazione, e un clima che, anche nella stagione rigida, è nettamente più caldo di quello esterno, permettendo un grado di sopravvivenza molto più elevato. Purtroppo per gli abitanti però, soprattutto perché questi stormi di uccelli vivono in ambienti dalle condizioni igieniche assolutamente precarie, essi diventano portatori potenziali di parecchi diversi generi di parassiti e di germi; da un lato insetti come le zecche o le cimici dei letti, e dall’altro decine di malattie anche molto pericolose.

Ma non è tutto, e chiunque viva in città lo sa bene; grandi quantità di uccelli, pensiamo al comunissimo piccione urbano, si traducono in quantità altrettanto imponenti di guano. E tale guano, oltre ad essere spesso acido e quindi poter danneggiare l’aspetto o perfino la solidità delle strutture architettoniche su cui si posa e s’accumula, crea un ambiente sporco e infetto, che è ideale per la proliferazione di altre, più piccole creature infestanti.

È per tutte queste ragioni che si fa necessario nelle città provvedere ad un’opera massiccia di allontanamento dei volatili infestanti – la legge infatti li protegge dall’eliminazione – con una serie di strumenti di dissuasione, la cui scelta e implementazione va affidata necessariamente a professionisti preparati e competenti.